Didattica

“School of Rock Asti nasce dalla volontà di trasmettere il nostro entusiasmo per la musica. Imparare a suonare uno strumento va ben oltre il semplice fare musica. E’ un modo per relazionarsi con il prossimo e con se stessi.”

 

ATTIVITA’ E PROGRAMMI

School of Rock ha una gestione delle attività particolare: ogni allievo si trova al centro dell’attenzione nella definizione e nella gestione del programma didattico e ne è parte attiva. Il piano di studio, sia per quanto riguarda la didattica che i periodi di frequenza viene concordato caso per caso con l’insegnante e può essere modificato o riorganizzato in qualsiasi momento. E’ opportuno quindi che da parte nostra non vengano pubblicati programmi di massima che non corrisponderebbero, nella maggior parte dei casi, alle esigenze dei più. Per questo motivo siamo sempre disponibili e contenti di potervi dedicare il tempo necessario per ascoltare ogni vostra richiesta, il tutto senza impegno. Non ci sono vincoli di frequenza, né sul numero di incontri, né sui periodi in cui si svolgono le attività. E’ fondamentale un rapporto di fiducia tra le parti. Eventuali assenze ad incontri prefissati non sono un problema se sporadiche. Richiediamo però la massima collaborazione nella comunicazione delle assenze. Una segnalazione tardiva, inopportuna o troppo frequente ci arreca danno. Vi invitiamo quindi a comportarvi in modo responsabile.

INFORMAZIONI RIGUARDANTI I DIPLOMI RILASCIATI

In Italia i titoli ritenuti legalmente validi sono quelli rilasciati dai conservatori statali e dalle scuole di alta formazione artistica musicale e coreutica riconosciuti dal MIUR. Le scuole private e gli istituti civici possono rilasciare attestati di regolare frequenza e profitto, ma è importante sapere che tali attestati, talvolta chiamati diplomi da chi li rilascia, non hanno valore legale e non sono riconosciuti dallo stato italiano

Ad Asti non esistono e non sono mai esistiti conservatori o scuole di alta formazione.

Preferiamo da sempre fare chiarezza su questo punto anziché rilasciare diplomi privi di valore legale alimentando una generale confusione. D’altra parte possiamo rilasciare attestati di frequenza e profitto su richiesta degli allievi per quanto riguarda alcuni usi consentiti dalla legge (per esempio ottenere crediti scolastici).

La nostra scelta è di offrire agli allievi una preparazione adeguata ad una eventuale futura e regolare attività professionale o al superamento dell’esame di ammissione nei conservatori o scuole di alta formazione.

Precisiamo inoltre che:

esistono enti certificatori che, a pagamento, rilasciano attestati riconosciuti a livello europeo ma è d’obbligo aggiungere che lo stato italiano, così come molti altri, non riconosce tali titoli.

non esiste un albo professionale a cui un musicista possa iscriversi per poter svolgere attività dal vivo o in studi di registrazione. Alcune scuole parlano chiaramente di una automatica iscrizione a tale albo una volta ottenuto il diploma finale. Tali affermazioni sono totalmente infondate.